Phoenix Fighters

Torna all'indice dei giochi Mah. Secondo me i programmatori dei videogiochi o sono sordi o lo fanno apposta. Questo Ŕ l'ennesimo gioco discreto che recensisco in questi giorni, e penso che anche questo titolo avrÓ poco successo. Il gioco in questione, chiamato Phoenix Fighters, cerca in qualche modo di eliminare dal podio del "Best Gravity Game" il titolone del millennio. Stiamo parlando di Rocket-Z II, il miglior Gravity Game della storia dell'Amiga, e forse anche delle altre piattaforme. Per certi versi Phoenix Fighters non Ŕ altro che l'evoluzione di Rocket-Z II, e riesce ad essere meglio di quest'ultimo per diversi aspetti.
Uno snapshot del gioco Una volta lanciato il gioco cliccando due volte sull'icona, vi si presenterÓ l'introduzione ed i titoli di testa, dove noterete alcuni nomi quali Alive Mediasoft (distributrice del gioco) e Bitwise (la software house programmatrice di questo titolo).
Successivamente vi si presenterÓ il men¨ delle opzioni, che vi mostrerÓ chiaramente la possibilitÓ di giocare da soli o in coppia. In entrambi i modi vi sono diversi metodi di gioco. Sia da solo che in coppia potrete utilizzare la modalitÓ "Mission", dove dovrete portare a termine delle vere e proprie missioni, del tipo "cerca la password e poi recati ed atterra nella base X". In seguito troverete la modalitÓ "Gate Race", dove voi dovrete prendere parte ad una vera e propria gara, passando per tutti i vari "Gate" (o mete) numerati, seguendo il loro ordine numerico crescente. Il metodo di gioco successivo Ŕ "Gem Race", dove voi dovrete raccogliere tutte le gemme, una per una, fino a raggiungere la base di arrivo. L'ultimo metodo di gioco Ŕ il classico "Dog Fight", o meglio, uno contro uno.

Uno snapshot del gioco Una volta cominciato il gioco, si nota subito che la grafica di P.F. Ŕ molto ben curata, con un buon numero di fotogrammi al secondo, che fanno sì che le animazioni siano molto fluide (comunque, niente di particolare, perché si Ŕ visto di molto meglio! ndSpawnPPC). La giocabilitÓ, vero punto di forza di questo tipo di giochi, Ŕ molto alta, cosicché Phoenix F. si lascia giocare molto bene. Fin qua il paragone con il miglior gioco di gravitÓ, e cioŔ Rocket-Z II, regge senza problemi e, grazie alle varie modalitÓ descritte precedentemente, il titolo si fa pi¨ interessante.
Uno snapshot del gioco L'audio Ŕ accettabile, e gli effetti sonori sono abbastanza simpatici. Tutta l'atmosfera del gioco Ŕ abbastanza gradevole, e ci˛ aumenta di molto la longevitÓ del gioco. Il tutto Ŕ condito anche da un editor che vi permette di creare i vostri schermi, usando la vostra fantasia, e che vi farÓ divertire nel miglior modo possibile. Che dirvi ancora se non che, purtroppo, Rocket-Z II perde il trono mantenuto oramai da diversi anni, lasciando il posto a questo nuovo titolo, molto originale per diversi aspetti. Certo, continuo a pensare che il titolo in questione non potrÓ mai essere un prodotto commerciale nel vero senso della parola... sicuramente avrebbe avuto un maggior successo in versione Shareware, riducendo notevolmente il prezzo.
Comunque, ognuno la pensa come meglio crede, a proprie spese :) (ndSpawnPPC). Personalmente non ne consiglio l'acquisto, a meno che non siate dei veri appassionati del genere. Alla prossima.

bySpawnPPC

Samba World Cup 98
Grafica: 70%
Sonoro: 70%
Giocabilità: 80%
Tecnica: 60%
Longevità: 80%
Globale: 72%

Configurazione Minima

Processore: 68000
Sistema operativo: 1.2
Grafica: OCS
Audio: Paula
Memoria: 1 MB

Configurazione Consigliata

Processore: 68020
Memoria: 4 MB

Supporto

Processore: 68000-68020-30-40-60
OS: dall'1.2 al 3.5
Audio: Paula
Grafica: OCS, ECS, AGA
Multitasking: No

Torna all'Home Page di AmiWorld


Copyright AMiWoRLD
Contact:
For this aricle: spawnppc@amiworld.it
General info: info@amiworld.it
[Made On Amiga]